© 2019 all right reserved Federica Rugnone 

GEOMETRIE INSTABILI

Il potere che hanno il giorno e la notte di incantarci è il potere della poesia.  Magritte  

Lo spazio e le sue forme è il campo d’indagine di Geometrie Instabili. Instabili perché malferma è la pretesa della forma geometrica di esaurire lo spazio reale e orientarci in esso.

Ci sono spazi altri che se dalla geometria partono non possono finire nelle forme numeriche. Spazi che non possono essere del tutto colti né completamente rappresentati da queste figure, come ad esempio un colore, un suono, una sensazione. Spazi per cui la forma è una condizione necessaria ma non sufficiente per essere afferrati interamente. Rappresentare, fermare, mostrare sono strumenti illusori incapaci di cogliere uno spazio che può essere solo indicato. 

Non resta che il contrasto, la contraddizione come unica via per indicare quello spazio che continuamente abitiamo, quella piega tra reale e surreale che nutre la realtà.